Strage di Viareggio, Nocentini (UIL Toscana): “Una sentenza che lascia sgomenti. I cittadini chiedono giustizia”

“Una sentenza che ci lascia sgomenti e che ci rattrista molto. I familiari delle vittime e tutta la città di Viareggio hanno sofferto abbastanza: la strage del 2009 che ha causato 32 vittime non può rimanere senza colpevoli”. Le parole del Segretario Generale UIL Toscana, Annalisa Nocentini, arrivano all’indomani della sentenza della Corte di Cassazione.

“La UIL Toscana si unisce al dolore delle famiglie e dell’intera città – aggiunge – Le sentenze vanno rispettate, ma non possiamo non sottolineare che a distanza di 11 anni ancora non c’è un responsabile dell’incidente ferroviario. I cittadini chiedono giustizia”.

Firenze, 9 gennaio 2021