Scandicci (Firenze), il 15 aprile sciopero nei servizi nido e scuole dell’infanzia contro la decisione del Comune di chiudere la Makarenko

Rsu, Fp Cgil e Uil Fpl: “Il settore educativo comunale è un servizio essenziale per cui vale la pena manifestare”

Manifestazione

Lo scorso venerdì 26 marzo le lavoratrici del settore educativo del Comune di Scandicci si sono riuniti in assemblea, con i rappresentanti di Rsu, Fp Cgil e Uil Fpl, ed hanno deciso all’unanimità di proclamare, per l’intera giornata di giovedì 15 aprile, sciopero di tutti i servizi di nido e scuole dell’infanzia (zero-sei anni) a gestione diretta del Comune, contro la decisione di chiudere la scuola Makarenko.

Dopo il presidio di sabato 13 marzo in Piazza Matteotti, partecipato e significativo delle istanze di lavoratrici e famiglie, chiediamo risposte e pertanto in assenza di confronto continueremo nelle azioni di protesta.

“Senza soluzioni adeguate e soddisfacenti, il 15 aprile i servizi alla prima infanzia comunali di Scandicci rimarranno chiusi per dimostrare ancora una volta che per le lavoratrici e i lavoratori questa vertenza è importante, che il settore educativo comunale è un servizio essenziale, fondamentale, un bene primario della collettività per cui vale la pena manifestare e scioperare”, dicono i sindacati.

Firenze, 29 marzo 2021