Piaggio di Pontedera, Fim Fiom Uilm incontrano l’ad Colaninno

In data 5 Ottobre 2021 si è svolto un incontro tra la Direzione Aziendale, con la presenza del Presidente e Amministratore Delegato dr. Roberto Colaninno  e le Organizzazioni Sindacali Provinciali FIM-CISL, FIOM-CGIL, UILM-UIL, UGL Metalmeccanici, firmatarie dell’Accordo integrativo 23 Gennaio 2020.
Nel corso dell’incontro, il Presidente ha illustrato la situazione e l’andamento del Gruppo con particolare riferimento al sito di Pontedera.

Una notizia molto positiva sono le prospettive di budget per il 2022 che si presentano in crescita in riferimento alle previsioni dei volumi di vendita. Pur tuttavia vi sono importanti elementi di preoccupazione da tenere in considerazione. In particolare gli aumenti dei prezzi delle materie prime, dell’energia e dei trasporti con importanti impatti sui costi e la possibile mancanza di componenti elettrici.
In questo contesto l’azienda ha confermato oltre 100 milioni di investimenti, nel corso del 2022, in termine di prodotti, macchinari e infrastrutture per il sito di Pontedera.

Inoltre ha comunicato, per rispondere alla domanda dei mercati, un importante numero di assunzioni con contratti a termine a partire dall’inizio del nuovo anno e ha manifestato la volontà di assecondare le richieste delle OO.SS di attingere, in primo luogo fra i lavoratori che hanno prestato la loro opera in azienda nel 2021. Su questo tema Fim Fiom Uilm e Uglm avvieranno con l’azienda un confronto già nei prossimi giorni per definire un accordo che consenta di non disperdere le professionalità delle persone e contestualmente preveda un percorso di stabilizzazione di una parte di contratti a termine.
Fim Fiom Uilm e Uglm ritengono questo periodo un importante momento per favorire anche il ricambio generazionale e il mix di competenze in azienda, tenuto conto delle sfide derivanti dalla transizione ecologica da motore termico verso il motore elettrico. Tema sul quale l’azienda ha avviato importanti progetti di investimenti.

Fim Fiom Uilm e Uglm consapevoli della necessità di ricercare la massima unità, invitano i lavoratori di diffidare di chi strumentalmente mette in atto, pressoché quotidianamente, azioni di vero e proprio boicottaggio volte a scardinare le corrette relazioni sindacali.
La sfida è alta e ci vede tutti quanti coinvolti lavoratori e organizzazioni sindacali. Pontedera  dovrà migliorare la competitività e la produttività in linea con le sfide del mercato, consapevoli che le lavoratrici e i lavoratori sono la vera forza pulsante dell’azienda.

Segreterie Provinciali FIM, FIOM, UILM e UGLM Pisa

Pontedera, 5 ottobre 2021