Nasce lo Sportello Adoc Internazionale: uno spazio multilingua per aiutare i consumatori stranieri a orientarsi su pratiche, assistenza fiscale ma anche contenziosi e truffe

Ferrroni (Adoc Toscana): “Servizio fondamentale per far valere i diritti delle persone straniere”. Nocentini (UIL Toscana): “Un modo per essere vicini alla fascia più vulnerabile della popolazione”

Dare voce ai cittadini stranieri che utilizzano servizi, utenze, accendono mutui e pagano bollette e, per farlo, devono affrontare fattori quali la non padronanza della lingua italiana, il comprendere le difficili pratiche burocratiche e la complessità delle normative. Con questo obiettivo nasce lo Sportello Adoc Internazionale dedicato ai consumatori stranieri per aiutarli a orientarsi nel difficile e ostico mondo della burocrazia, della tutela dei propri diritti e per accedere a servizi essenziali. Lo sportello si trova in via Alamanni 23i a Firenze e sarà aperto ogni martedì dalle 9.30 alle 12.30, mail: adoctoscanainternazionale@gmail.com.

“E’ un servizio fondamentale in cui crediamo molto per le persone che non conoscono la nostra lingua – spiega Leonardo Ferroni, Presidente Adoc Toscana – È il primo sportello decentrato che apre in Toscana, dopo l’esperienza che Adoc Nazionale ha maturato con lo sportello aperto a Roma, e ha l’obiettivo di lavorare con Caf Uil e Ital Uil per fornire assistenza specifica a 360 gradi alle persone straniere. Avere cioè tutti i servizi Uil di assistenza fiscale e patronato a portata di mano, a cui si aggiungono i servizi propri di Adoc, come i problemi legati alle bollette, agli acquisti on line, alla banca, al gestore di telefonia mobile e molto altro ancora. Siamo convinti che solo così possiamo portare un contributo concreto per una vera integrazione: è fondamentale sfondare la barriera linguistica per dialogare con la burocrazia e far valere i propri diritti”.

“Siamo molto orgogliosi di presentare questo nuovo servizio di Adoc – dice il Segretario Generale UIL Toscana Annalisa Nocentini – Adoc Toscana ha fatto una crescita importante in questi ultimi due anni, diventando parte integrante, con i suoi servizi, della UIL Toscana. Adoc Toscana collabora e interagisce con tutte le categorie UIL dando un contributo determinante nella gestione di pratiche complesse che colpiscono i lavoratori e che hanno a che fare con il sistema del credito, dei gestori internet e telefonici, fino a truffe che possono incidere in modo importante nella vita delle famiglie. Questo nuovo servizio rivolto alle persone straniere lo consideriamo come il fiore all’occhiello di Adoc Toscana. Un servizio che si rivolge alla fascia più debole e più vulnerabile della popolazione”.

 

Firenze, 15 luglio 2021