“Fermiamo la strage sul lavoro”, domani a S.Casciano assemblea Rls di Cgil-Cisl-Uil Firenze, con Inail e Usl

I sindacati propongono alle istituzioni e agli enti di controllo “un manifesto di impegni per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro” per “costituire un tavolo provinciale operativo che definisca strategie e interventi mirati”

Sicurezza sul lavoro

Domani venerdì 1° ottobre si terrà a San Casciano Val di Pesa (dalle 14:30 presso il circolo Arci in via de’ Fossi 32) la prima di una serie di assemblee itineranti dei Rappresentanti dei Lavoratori della Sicurezza (Rls) nei territori della Città Metropolitana fiorentina, organizzate da Cgil-Cisl-Uil Firenze. Assemblee nelle quali racconteremo le nostre esperienze e lanceremo proposte di azioni concrete nella scia della nostra piattaforma unitaria nazionale e a supporto del confronto aperto in questi giorni con il governo, che speriamo dia presto i suoi frutti. Partiamo dal Chianti, spesso simbolo dell’agricoltura in rappresentanza di un settore fra i più colpiti da infortuni gravi o mortali.

A queste assemblee inviteremo di volta in volta gli interlocutori che sono centrali per concordare una strategia comune sul territorio in termini soprattutto di prevenzione. Alla nostra iniziativa di domani saranno presenti Michele Brignola di Inail, Renzo Berti di Usl Toscana Centro, Luigi Mauro di Pissl, le istituzioni rappresentate dal sindaco di San Casciano e di Bagno a Ripoli in qualità anche di Consigliere Delegato della Città Metropolitana.

Non solo crediamo nell’importanza di dare centralità e voce ai nostri Rls/Rlst ma, a partire da questo primo incontro, chiederemo ai nostri interlocutori di aderire ad un manifesto di impegni comuni da costruire insieme e costituire un tavolo provinciale operativo con le parti sociali e le istituzioni che, partendo dall’analisi delle condizioni dei territori, definisca strategie e interventi mirati.

Sarà anche l’occasione per rinnovare la nostra richiesta al Governo ed agli organismi regionali di mantenere fede alle promesse fatte pubblicamente, a partire dall’investimento di risorse nei sistemi di prevenzione e controllo che continuano a lavorare in palese condizioni di criticità.

Firmato: Cgil-Cisl-Uil Firenze

IL PROGRAMMA

ORE 14,30
– Saluti di Roberto Ciappi, Sindaco di San Casciano Val di Pesa
– INTRODUZIONE di Elena Aiazzi, Segreteria Cgil Firenze

ORE 15
– Coordina e introduce gli interventi Leonardo Mugnaini, Coordinatore Uil Firenze
– “ANALISI SITUAZIONE INFORTUNI SUL LAVORO E FOCUS SULLE ATTIVITÀ DELL’ISTITUTO”, Michele Brignola (Direttore INAIL Firenze)
– “IL RUOLO DEI SERVIZI TERRITORIALI DELLE ASL NELLA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO”, Renzo Berti (Direttore Dipartimento di Prevenzione USL Toscana Centro)

ORE 15,30
– INTERVENTI DEGLI RLS
– Coordinano Laura Scalia (Responsabile Dipartimento SSL Cgil Firenze) e David Bellaccini di CISL Firenze Prato

ORE 16
– Intervento di Luigi Mauro (Responsabile Area funzionale PISLL USL Toscana Centro) e di un responsabile dell’Area funzionale PISLL area fiorentina
– “QUALI IMPEGNI DELLA CITTÀ METROPOLITANA SU SSL”, Francesco Casini (Consigliere delegato Città Metropolitana Firenze)

ORE 17
– Conclusioni di Erika Caparrini, Segretaria Cisl Firenze-Prato

 

 

Firenze, 30 settembre 2021