UNIONE ITALIANA DEL LAVORO

Sito ufficiale della UIL Toscana e Firenze

Category: Varie

Prosegue il progetto “Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” con le scuole superiori

Proseguono gli incontri con gli studenti delle seconde dell’Istituto Secondario Vasari di Figline/Incisa Valdarno per il progetto “Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Un’altra giornata dove i ragazzi hanno preparato tracce e considerazioni su parole come: rischio, pericolo, infortunio, incidente, malattia professionale.

Per la UIL Firenze era presente il Coordinatore Leonardo Mugnaini.

Sciopero Cgil-Uil nei settori privati, alta adesione in Toscana e grande partecipazione a presìdi e manifestazioni

Oggi, per tutti i settori privati, lo sciopero nazionale di 4 ore indetto da Cgil-Uil (8 ore per il settore edile). Obiettivi e ragioni: zero morti sul lavoro, una giusta riforma fiscale, un nuovo modello sociale e di fare impresa. Nell’occasione, si sono svolti vari presìdi e cortei (molto partecipati) nei territori della regione, mentre a Firenze ha avuto luogo l’assemblea generale di Cgil Toscana e di Uil Toscana, presso l’Auditorium al Duomo in via de’ Cerretani, con apertura di Paolo Fantappiè (Segretario generale Uil Toscana), interventi di delegate e delegati, conclusioni di Rossano Rossi (Segretario generale Cgil Toscana). I primi dati sullo sciopero dicono dell’ottima riuscita della protesta. Altissima adesione (punte del 90%) nella cave lucchesi e carraresi, alta adesione media nel metalmeccanico, buona adesione nell’edilizia, adesione importante nei servizi (sul 70%), buona adesione in commercio e turismo, adesione media tra il 70 e l’80% tra in pelletteria-elettrico-calzaturiero-vetro-gomma plastica, buona adesione (con punte del 100%) in merci e logistica. Lo sciopero nei trasporti su gomma è previsto nel pomeriggio-sera.
Read more »

Giovedì 11 aprile sciopero Cgil-Uil, l’elenco delle iniziative in Toscana

Giovedì 11 aprile è in programma, per tutti i settori privati, lo sciopero nazionale di 4 ore indetto da Cgil-Uil (8 ore per il settore edile). Obiettivi e ragioni: zero morti sul lavoro, una giusta riforma fiscale, un nuovo modello sociale e di fare impresa.

Nell’occasione, oltre a varie iniziative nei territori della regione (sotto, l’elenco), sono previste l’assemblea generale di Cgil Toscana e di Uil Toscana a Firenze presso l’Auditorium al Duomo in via de’ Cerretani 54/r, ore 9:30-13, con apertura di Paolo Fantappiè (Segretario generale Uil Toscana), interventi di delegate e delegati, conclusioni di Rossano Rossi (Segretario generale Cgil Toscana).

Read more »

Firenze, le proposte Cgil-Cisl-Uil alla politica in vista delle elezioni

Questa mattina, nella Sala Macconi di Palazzo Vecchio a Firenze, i tre Segretari Generali della UIL Toscana 𝐏𝐚𝐨𝐥𝐨 𝐅𝐚𝐧𝐭𝐚𝐩𝐩𝐢𝐞̀ e i Segretari Generali di CGIL e CISL Firenze 𝐁𝐞𝐫𝐧𝐚𝐫𝐝𝐨 𝐌𝐚𝐫𝐚𝐬𝐜𝐨 𝐞 𝐅𝐚𝐛𝐢𝐨 𝐅𝐫𝐚𝐧𝐜𝐡𝐢 hanno presentato il documento unitario di 𝐂𝐆𝐈𝐋, 𝐂𝐈𝐒𝐋 𝐞 𝐔𝐈𝐋 con le 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐨𝐬𝐭𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐩𝐫𝐨𝐬𝐬𝐢𝐦𝐚 𝐚𝐦𝐦𝐢𝐧𝐢𝐬𝐭𝐫𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐜𝐢𝐭𝐭𝐚̀ 𝐝𝐢 𝐅𝐢𝐫𝐞𝐧𝐳𝐞, viste le imminenti elezioni.
Fantappiè nel suo intervento ha sottolineato come “il nuovo Sindaco, lavorando alla Firenze di domani , dovrà concentrarsi su pochi punti essenziali: lavoro, sicurezza della città, mobilità e decoro urbano e, infine, le politiche abitative.

Read more »

Morte sul lavoro, Rossi (CGIL) e Fantappiè (UIL): “Ennesima vittima di una strage infinita. Anche per questo scioperiamo il prossimo 11 aprile, con un’iniziativa a Firenze”

È con un grande dolore che apprendiamo dell’ennesima tragedia sul lavoro nella zona fiorentina, a Sieci, dove un giovane di soli 36 anni ieri pomeriggio ha perso la vita rimanendo schiacciato sotto alla gru con pinza che stava manovrando. Ancora una volta una persona esce di casa per andare a lavoro senza farvi più ritorno, ennesima vittima di una strage infinita.”

Così commentano la tragedia il Segretario Generale della CGIL Toscana Rossano Rossi e il Segretario Generale della UIL Toscana Paolo Fantappiè, che proseguono: “condividiamo il dolore della sua famiglia e degli affetti e ci uniamo nel chiedere giustizia e un impegno concreto per prevenire il ripetersi di simili tragedie in futuro. Anche per questo motivo abbiamo indetto uno sciopero giovedì 11 aprile, con un’iniziativa all’Auditorium al Duomo (a Firenze in via de’ Cerretani 54/r) dalle 9:30 alle 13:00.”

“La nostra battaglia non si fermerà: continueremo a lottare fino a quando non raggiungeremo l’obiettivo di Zero Morti sul Lavoro!”

Morto sul lavoro alle Sieci (Fi), domani presidio Cgil-Cisl-Uil davanti all’azienda

Morto sul lavoro alle Sieci, domani sabato 30 marzo presidio Cgil-Cisl-Uil davanti all’azienda in via Bellini ore 11.

La nota di Giancarla Casini (segreteria Cgil Firenze), Erika Caparrini (segreteria Cisl Firenze-Prato), Leonardo Mugnaini (coordinatore Uil Firenze):
“C’è tanta rabbia. Perdere una vita umana sul lavoro praticamente ogni giorno non è accettabile, è ingiustificabile che un lavoratore esca la mattina per fare il suo mestiere e non torni a casa la sera. Nel caso specifico, valuteremo con attenzione se ci siano state sottovalutazioni sulla sicurezza sul lavoro o eventuali criticità sulle corrette applicazioni contrattuali. Nel maggio 2023 è stato sottoscritto sul tema un protocollo tra Unione dei Comuni Valdarno-Valdisieve e sindacati: gli vanno date gambe.
Ogni istituzione, ogni ente, ogni associazione si deve prendere le proprie responsabilità, perché tutti dobbiamo fermare questo stillicidio di morti sul lavoro. La questione della sicurezza sul lavoro deve essere la priorità di questo paese: vanno allargati gli organici degli organi di controllo, che vivono pesanti carenze, e va rafforzata la sinergia tra i soggetti che se ne occupano. In tal senso, chiediamo di valorizzare il ruolo delle sezioni permanenti territoriali e di attivare un tavolo per la sicurezza sul lavoro coordinato dalla Prefettura, rappresentante locale del Governo, dove siano coinvolti tutti i soggetti preposti, dai Comuni in quanto autorità sanitaria territoriale fino agli organi di controllo”

Sciopero DMO, Fantappiè: “Sosteniamo lo sciopero della DMO: non accettiamo logiche di scambio tra aumenti contrattuali e diritti acquisiti nel tempo. I lavoratori meritano rispetto!”

Come UIL Toscana  esprimiamo il pieno sostegno allo sciopero del personale relativo al comparto della Distribuzione Moderna Organizzata indetto da UIL TuCS, FILCAMS CGIL e FISASCAT CISL per l’intera giornata di sabato 30 marzo.

Stiamo  assistendo a troppi tentativi d’indebolimento della contrattazione collettiva, come successo nel caso della DMO: non possiamo continuare ad accettare queste fastidiose logiche di scambio tra doverosi aumenti salariali – il CCNL di riferimento è scaduto da ben 51 mesi, oltre quattro anni – e i diritti faticosamente acquisiti nel tempo.

Le lavoratrici ed i lavoratori meritano rispetto! Saremo sempre a loro fianco,  sostenendo le iniziative di mobilitazione promosse dalle nostre categorie in tal senso.

 

Paolo Fantappiè, Segretario Generale UIL Toscana

 

Occupazione e imprenditoria, Fantappiè: “Si stanno avverando le nostre previsioni: dobbiamo fare in modo che la manifattura e l’artigianato ritornino ad essere il nostro punto di forza dell’economia toscana, senza trascurare le altre realtà produttive.

Siamo contenti che l’occupazione in Toscana ed a Firenze cresca sempre di più, con dati migliori della media nazionale (69,3% e 70,9% a fronte del 61,5%). Quello che si registra però non è affatto tutto rose e fiori: notiamo come, ad esempio, stenti a decollare l’occupazione giovanile, con un solo under 24 su cinque che mediamente è occupato nel capoluogo. 

Nella nostra regione è ancora ben presente e radicato il fenomeno del lavoro povero e di scarsa qualità: salari troppo bassi, soprattutto se confrontati con i prezzi degli immobili e dei beni essenziali in Toscana, ma anche un precariato estremamente diffuso che non dà alcuna forma di stabilità nè indipendenza economica. 

Read more »